Top

Big Bang: confermato

big_bang

Fin dai tempi più remoti ci si è chiesti come si fosse formato il nostro universo, la teoria più accreditata era quella del Big Bang. All’inizio c’era un minuscolo puntino che conteneva tantissima energia, ad un certo puntò scoppiò (Big Bang = Grande botto) e si iniziarono a creare dapprima tutti gli atomi, e poi, circa 12 miliardi di anni fa, si crearono le prime stelle, formate da idrogeno ed elio.

La maggior parte di queste “nubi” di idrogeno ed elio, quindi, si aggregarono, ma, notizia di pochi giorni fa, qualche “nube”, lontana anni luce, è ancora lì, non inquinata e al suo stato primordiale.

Questa scoperta confermerebbe l’ormai conosciutissima teoria del Big Bang, e a farla è stato un giovane ricercatore italiano, Michele Fumagalli, utilizzando i telescopi Keck (nelle Hawaii).

  • BlackJack4051

    I buchi neri hanno una massa elevatissima e esercitano una forza gravitazionale talmente elevata che neanche i flussi di luce riescono a sfuggire. Ho letto che il buco nero è il nucleo di una stella precendente di una massa maggiore del sole che è scoppiata, lasciano il nucleo.
    Il nucleo mi sembra prima di trasformarsi in un buco nero diventa una stella di neutroni con una massa elevatissima. Dopo di che mi sembra che la stella collassi e si trasforma in buco nero che attira tutto a se. Ho letto che i buchi neri sono dei portali, ma non è vero.
    Ho guardato anche un documentario serio, dove le stelle come il sole sono capaci di alterare il tessuto spazion temporale su cui poggiano, ma non riesco a capire che cosa è questo spazio temporale. Quindi se un buco nero è un nucleo che attira tutto anche a distanza di centinaia di kilometri prima o poi, diciamo, si “riempie” ed esplode, come un barattolo che viene riempito di aria compressa di continuo solo che il processo è più lungo.
    Ecco!!! Quando esplode rilascia i materiali catturati in precedenza e da alla vita una nuova galassia prima nebulosa interplanetaria e poi successivamente galassia. In alcuni punti della nebulosa si formano, ho letto, la densità aumenta dovuta alla presenza di polveri e gas, come se non ricordo male idrogeno, elio, ossigeno (pochissimo) che si accatastano tra loro formando dei massi sempre piàù grandi e di massa sempre maggiore e di conseguenza di gravità maggiore.
    Il buco nero però rimane e la nebulosa (galassia) che si è formata in seguito all’esplosione del buco nero rimane in orbita intorno al buco nero, perchè questo esercita ancora una forza gravitazionale.
    E’ difficile da capire.
    Ho letto anche che i buchi neri più massicci sono meno pericolosi di quelli più piccoli.
    Praticamente i buchi più grandi occupano una superficie maggiore rispetto a quelli più piccoli e di conseguenza la forza è spartita su una superficie maggiore, che è in questo caso il tessuto spazio temporale. Quelli più piccoli invece alterano di più lo spazio tempo.
    Il famoso Stephen Hawkin (non so se scrive così) ha formulato la teoria della speghettificazione.
    In pratica se ci si trova davanti ad un buco nero supermassiccio noi veniamo allungati, spaghettificati, a causa della forza di gravità elevattisima che ci fa raggiungere velocità elevattissime, ma per arrivare al centro del buco nero ci vuole meno tempo perchè lo spazio tempo è meno alterato, mentre per quelli più piccoli la spaghettificazione ha più effetto ed è capace di allungarci a livello atomico!!!!!!!

    Mirko a te piace l’astronomia? Potremo fare un sito sull’astronomia!!! 🙂

  • BlackJack4051

    Magari esiste un buco nero all’inizio dell’universo che sta sputando materia in continuazione e si stanno formando numerose galassie. Il Big Bang magari ha avuto origine da un buco nero gigantesto che è esploso e ha dato vita all’universo. Adesso quel buco nero sta sputando materia e da qui il motivo del perchè dicono che l’universo è in continua espansione.
    Chissà cosa c’è la fuori? Però supponendo che il Big Bang sia stato il risultato dell’esplosione di un gigantesto buco nero, la materia che adesso sta “sputando”, da dove l’ha presa?
    Secondo me l’universo non è infinito e la nostra galassia non è statica. Noi ci stiamo avvicinando alla fine sempre di più. Stiamo cadendo in un pozzo. In un gigantesco buco nero in fondo all’universo. Tra miliardi e miliardi di anni verremo secondo me risucchiati da un enorme buco nero.
    E quando questo sarà pieno sputerà la materia dell’intero universo precedente ed ecco un nuovo Big Bang ed un nuovo universo. Secondo me l’univero ha una vita limitata, quando muore da vità ad un’altro universo. E’ un riciclo diciamo.
    Non so da dove mi vengano queste ipotesi, ma è bello fantasticare.

    • Secondo la teoria del Big Bang, all’inizio c’era un atomo primordiale contenente tantissima energia, esso ad un certo punto esplose rilasciando materia (ottenuta dall’energia) secondo la formula di Einstein e=mc^2. 
      Fin qui la maggiorparte degli scienziati sono d’accordo.
      A questo punto, però, la teoria del Big Bang si divide in due sottoteorie: Big Crunch e Big Rip.
      La teoria del Big Rip dice che l’espansione non avrà mai fine e la vita cesserà con una “morte fredda”, tutti i sistemi stellari si consumeranno e quindi non ci sarà abbastanza calore per la sopravvivenza.
      La teoria del Big Crunch, invece, dice tutto il contrario, ad un certo punto la forza di gravità sarà maggiore della forza di espansione e l’universo diventerà sempre più piccolo e caldo. Si finirà con una “morte calda” e un universo sempre più piccolo, che ritornerà alla fine allo stato di “atomo primordiale” e il Big Bang riavrà inizio!

      • BlackJack4051

        Quindi la materia è energia e l’energia è materia.
        Devo andarmi a rivedere il significato della formula…

  • BlackJack4051

    Comunque non credo che l’universo sia infinito

Powered by WordPress. Designed by WooThemes